Emozioni di fine stagione

Novembre è un periodo particolare per tutti noi dell’Hotel Lisetta. Verso la metà del mese finisce ufficialmente la stagione e se da un lato siamo felicissimi che tutto sia andato per il meglio, che anche questa volta siamo riusciti a sorprendere tutti i nostri ospiti, dall’altro lato non riusciamo a nascondere un velo di tristezza. Da ora in avanti e per i successivi quattro mesi, l’albergo va in letargo.

Perciò dopo questo intenso periodo di duro lavoro, tutti abbiamo bisogno di recuperare le forze e ricaricare le batterie. E cosa c’è di meglio di una bella vacanza per combattere il magone novembrino?!?

Autunno è quando gli albergatori vanno in ferie!

Quando si parla di vacanze per me c’è un’unica scelta possibile. Adoriamo andare alla scoperta di nuovi paesi, magari esotici e affascinanti, e soggiornare in accoglienti alberghi di prima categoria per sentirci anche noi serviti e riveriti come dei veri VIP.

I miei genitori, invece, preferiscono rilassarsi a casa, stretti nell’abbraccio di figli e nipotini. Per loro non dover essere costretti a guardare l’orologio per seguire gli impegni che l’albergo richiede è già una grande conquista.

Ovviamente Flavio, mio papà, non smette di essere quel vulcano di idee che è in ogni altro periodo dell’anno. Per lui novembre è il mese dei grandi progetti, quello in cui comincia a lavorare ai miglioramenti per l’hotel e alle sorprese che presenterà ai nostri ospiti in primavera!

novembre-3
hutte

Una stagione si chiude, un’altra si apre

Se per me e i miei genitori novembre è il mese in cui finisce la stagione, per mio fratello e sua moglie in questi giorni la stagione inizia. Da un paio di anni infatti Markus e Sieglinde possiedono la Grünboden Hütte, un rifugio sulle piste a Plan, in alta Val Passiria. Una struttura che dà il meglio di sé proprio in inverno e ovviamente noi, se c’è bisogno, diamo una mano.

Mia sorella Sonja e suo marito Tobias, invece, usano l’inverno per passare più tempo possibile con la mia nipotina, la piccola Heidi. Per loro l’estate è il periodo più intenso, quello in cui sono costretti a sacrificare qualcosa in nome del lavoro che svolgono presso il maso di famiglia. Così la stagione fredda diventa il periodo perfetto per recuperare!

Commenta l'articolo

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.