Una gita invernale: escursione sci alpinistica al Giogo di Gleitner

Lo scialpinismo è una delle mie più grandi passioni. Il rumore della neve che schricchiola sotto gli sci, l’aria frizzante che solletica il volto, il sole che si riflette sui cristalli, trasformando il paesaggio in un caleidoscopio di luci, sono una fonte inesauribile di emozioni. Sensazioni che ho la fortuna di poter condividere con Tobias, il mio compagno.

È davvero speciale poter avere un’interesse in comune. Lavorando come albergatrice, un lavoro affascinante che richiede molto tempo ed energie, non è facile vederci spesso, soprattutto durante la stagione. Praticare lo scialpinismo ci permette di stare insieme, noi due soli, circondati dallo splendore dei paesaggi dell’Alto Adige.

Un’occasione unica per condividere un momento capace di fondere emozione, adrenalina e intimità in un mix davvero speciale. Perché ogni uscita con le pelli è una vera e propria avventura nel cuore della natura. Giusto ieri abbiamo potuto goderci uno di questi momenti magici. Grazie a una splendida giornata di sole abbiamo potuto regalarci una fantastica escursione sci alpinistica a Racines.

Scialpinismo nei dintorni di Merano

Ci sono molti itinerari di sci alpinismo che possono essere scelti negli immediati dintorni di Merano, o spingendosi poco più in là. Quello che abbiamo scelto è un facile tour che dal paese di Racines sale in cima al Giogo di Gleitner. La partenza è situata poco distante dal Pulverer Hof. Cominciamo la salita lungo il sentiero estivo numero 10, e attraversiamo il bosco fino a raggiungere la malga Innere Wumblsalm. Da qui proseguiamo in direzione sud, attraversando un tratto pianeggiante che, poco dopo, inizia a salire verso il Giogo di Gleitner. La parte finale dell’escursione avviane costeggiando la cresta fino al Giogo di Gleitner.

È un percorso abbastanza semplice, ma molto suggestivo, perfetto per un’escursione rapida ed emozionante. In totale infatti è lungo circa 8,7 chilometri, per un totale di 950 metri di dislivello. La salita termina a 2363 metri d’altezza, nel cuore di un panorama mozzafiato. Per arrivarci servono poco più di un paio d’ore

Una volta arrivati in vetta, dopo esserci goduti la splendida vista, torniamo a valle, scivolando giù lungo il sentiero in salita e ripassando vicino alla malga Innere Wumblsalm.

gennaio-2020-3
gennaio-2020-2

Due o tre consigli per chi pratica lo scialpinismo

Come tutti gli sport di montagna, anche lo scialpinismo presenta alcuni rischi di cui bisogna tenere conto. Per minimizzarli è opportuno seguire alcune semplici regole che servono a garantire la tua sicurezza. Tra queste, le più importanti sono:

  • Rimanere sempre sui sentieri e sugli itinerari contrassegnati
  • È vietato salire lungo le piste. La non osservanza di questa norma è sanzionabile
  • Attraversare con prudenza gli incroci con le piste
  • Mantenere le distanze da qualsiasi mezzo a motore e dare sempre la precedenza
  • Di notte utilizzare lampade frontali e indumenti riflettenti
  • La pratica dello scialpinismo avviene a proprio rischio e pericolo

Oltre a questi consigli è sempre opportuno verificare il rischio di valanghe e prendere le decisioni di conseguenza. In questo modo chiunque può divertirsi con questa fantastica disciplina.

Commenta l'articolo

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.