Un tuffo nella storia, la magia di Castel Tirolo

Castel Tirolo è uno dei monumenti più famosi e amati di tutto il Burgraviato. E non potrebbe essere diversamente, visto che questo imponente maniero domina la città di Merano, affacciandosi sulla valle dell’Adige da una maestosa collina. Insomma, è impossibile non vederlo.
Inoltre è davvero facile da raggiungere. Dal nostro albergo servono poche decine di minuti e una piacevolissima passeggiata per arrivare al di sotto delle sue massicce mura. Qui potrete ammirare la bellezza di questo gioiello della storia, godere degli spettacoli di falconeria che vengono organizzati nel suo cortile e visitare lo splendido museo allestito nelle sale del castello.

La storia di Castel Tirolo

L’area dove sorge Castel Tirolo pare fosse abitata fin dalla preistoria. La sua importanza come insediamento umano è testimoniata dalle tre chiese paleocristiane costruite le une sui resti delle altre, ritrovate dagli archeologi nel 1993. La più antica delle tre risale addirittura alla tarda epoca romana. Nella stessa zona sono state ritrovate anche sepolture e oggetti risalenti all’alto Medioevo.

Tuttavia, la prima costruzione fortificata di cui si hanno notizie risale all’XI secolo. Se ne trovano ancora tracce nei sotterranei del palazzo signorile, esposto a sud, e nella sua cappella. Una seconda fase di costruzione è attestata tra il 1139 e il 1140. È l’epoca in cui viene costruito il mastio, la grande torre quadrata le cui mura hanno uno spessore di oltre 5 metri.

La terza, e più significativa, fase di costruzione si svolse sotto la guida del conte Mainardo II, intorno alla metà del XIII secolo. Tra i più importanti conti di Tirolo, Mainardo fece costruire il secondo palazzo sul versante est, oggi scomparso, inghiottito dalla sottostante “forra dei castagni”, e ordinò altri interventi. Tra questi la sopraelevazione della cappella. Per anni, Castel Tirolo fu la residenza della contessa Margherita, ultima della dinastia dei Tirolo.

maggio-2020-2
maggio-2020-8

Una visita a Castel Tirolo

Oggi è possibile visitare il castello. La visita comprende il palazzo meridionale coi suoi portali romanici, gli affreschi della cappella a due piani, la camera nuziale della contessa Margherita, il mastio e il museo storico-culturale della Provincia di Bolzano, aperto nel 2003. Quest’ultimo è aperto dal 15 marzo al 9 dicembre, dal martedì alla domenica, dalle ore 10.00 alle ore 17.00. Il biglietto è di 7€. Su richiesta vengono organizzate visite guidate per gruppi di persone.

Commenta l'articolo

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.